Area Clienti

Detrazione d’Imposta sulle Spese Funebri: Come Funziona?

La detrazione d’imposta sulle spese funebri rappresenta un’agevolazione fiscale per i contribuenti italiani, che consente di recuperare una parte delle spese sostenute per il funerale del proprio caro.

In questo articolo esploreremo nel dettaglio come funziona la detrazione, chi può beneficiarne e quali documenti sono necessari per ottenerla.

Cos’è la Detrazione d’Imposta sulle Spese Funebri?

La detrazione d’imposta sulle spese funebri è una misura fiscale che permette di ridurre l’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) dovuta, detraendo una percentuale delle spese sostenute per il funerale di una persona. La detrazione è pari al 19% delle spese sostenute, fino a un massimo di 1.550 Euro per ciascun decesso: può arrivare quindi fino a 295,50 Euro per decesso.

Questo significa che la detrazione non si può applicare alla somma complessiva di un funerale, ma solo alla quota massima di 1.550 €.

Chi può Beneficiare della Detrazione?

Con la Legge di Stabilità del 2016 è stato eliminato il vincolo di parentela per usufruire della detrazione di imposta sulle spese funebri. Ciò significa che possono beneficiarne tutti coloro che hanno sostenuto la spesa per uno o più funerali nell’anno fiscale antecedente.

Inoltre la detrazione può essere richiesta anche se le spese sono state effettuate da più persone. In tal caso, ciascun contribuente può detrarre la propria quota parte delle spese, purché il totale delle spese detraibili non superi il limite di 1.550 euro.

Documenti Necessari per la Detrazione d’Imposta sulle Spese Funebri

Per poter beneficiare della detrazione è necessario conservare e presentare, nella dichiarazione dei redditi, tutte le fatture e le ricevute di pagamento riconducibili al funerale (per es. la fattura dell’Impresa funebre, la ricevuta di versamento effettuata al comune per i diritti cimiteriali, le fatture relative agli annunci funebri, ecc.).

Nel caso di spese funebri sostenute all’estero è necessario integrare i documenti giustificativi originali con le relative traduzioni giurate. La traduzione può essere eseguita e sottoscritta dal contribuente stesso solo nel caso in cui la documentazione originale è in lingua inglese, francese, tedesca o spagnola.

Come Richiedere la Detrazione?

La detrazione d’imposta sulle spese funebri deve essere richiesta tramite la dichiarazione dei redditi annuale. Nello specifico, i contribuenti devono compilare il modello 730 o il modello Redditi PF, inserendo l’importo delle spese sostenute nella sezione dedicata alle detrazioni per oneri e spese.

Limiti e Condizioni

In merito alle condizioni stabilite dal Fisco per poter beneficiare delle detrazioni, deve esistere un legame causale tra il decesso del familiare e le spese sostenute, e tali spese devono essere pertinenti e attuali rispetto all’evento per cui sono state effettuate.

Sono quindi escluse dalle detrazioni fiscali tutte le spese relative ad esumazioni/estumulazioni delle salme, oppure quelle relative all’acquisto in vita di un loculo nel cimitero o del proprio servizio funebre.

La detrazione si applica alle spese sostenute per:

  • Servizi erogati dall’Impresa di Onoranze funebri
  • Versamento effettuato al Comune per i diritti cimiteriali
  • Annunci funebri/Necrologi
  • Acquisto di cofani e urne cinerarie

Per quanto riguarda le spese accessorie, come quelle per fiori o lapidi in marmo, sono detraibili solo se per i servizi sopra elencati non è già stata detratta la spesa massima di 1.550 €.

La nostra Assistenza

Invitiamo le Famiglie a contattarci qualora avessero bisogno di maggiori informazioni su questo argomento e assistenza nella compilazione del Modello 730.

La nostra Impresa collabora attivamente con il CAF Patronato ENASC di Busto Arsizio per la gestione di tutti gli adempimenti di carattere fiscale correlati al servizio funebre, come la richiesta di detrazione di imposta sulle spese funebri mediante compilazione del modello 730, o le pratiche di successione e volture a seguito del decesso del proprio caro.

×